Venduto uno dei gioielli di Berlusconi: non è un’auto qualsiasi, ha una storia unica

Silvio Berlusconi ci ha lasciato pochi mesi fa e ora sembra che anche un SUV storico che gli è appartenuta dovrà cambiare proprietario.

Sono pochissime le figure della storia recente d’Italia che hanno avuto un ruolo così determinante e importante come quello di Silvio Berlusconi. Il suo acume imprenditoriale gli ha dato modo di creare un Impero straordinario con la nascita di Mediaset, ma anche ciò che ha realizzato con il Milan è un qualcosa che rimarrà per sempre nella memoria.

UAZ Patriot Silvio Berlusconi Ignazio La Russa
Silvio Berlusconi (Ansa – puntogar.it)

Televisivamente e sportivamente ha saputo unire tutta Italia, con una serie di intuizioni degne dei geni della categoria, mentre in politica non sono mancati i detrattori. Non ci sono dubbi sul fatto che con lui al Governo l’Italia ha vissuto un momento in cui la politica era tornata al centro del dibattito nazionale.

I giovani se ne interessavano dopo la totale apatia derivata dallo scandalo di “Mani Pulite” e i numeri sull’affluenza dei votanti in questi ultimi anni denota come l’assenza di una figura come Berlusconi sia un problema. Anche da un punto di vista dei rapporti internazionali vi era modo di poter vedere l’Italia al centro del mondo.

Berlusconi, come viene più volte ricordato da coloro che hanno avuto modo di conoscerlo, era anche una persona di spirito e soprattutto molto generosa. Uno dei suoi principali alleati politici, pur avendo parte di partiti diversi, tranne nel breve periodo del PdL, è stato Ignazio La Russa. Proprio l’attuale Presidente del Senato aveva ricevuto un particolare dono da Berlusconi, anche se ora è prossimo a venderlo.

UAZ Patriot: il SUV che Berlusconi regalò a La Russa è in vendita

Era il 2010, quando Silvio Berlusconi ancora in forze, Presidente del Consiglio e numero uno del Milan, decise di compiere una scommessa con un personaggio già al tempo molto discusso: Vladimir Putin. Che fosse un personaggio molto particolare, se così si può dire, lo si era intuito da tempo, ma nel 2010 era solo il Capo di Stato di una delle nazioni più importanti al mondo.

UAZ Patriot Silvio Berlusconi Ignazio La Russa
UAZ Patriot (UAZ Press Media – puntogar.it)

Indubbiamente il rapporto tra Berlusconi e Putin per anni fu molto disteso, tanto è vero che i due diedero vita a una particolare scommessa. Silvio infatti stuzzicò l’ego di Vladimir dichiarando che avrebbe acquistato la prima auto UAZ prodotta dallo stabilimento di Vladivostok, solo se esso avesse completato i lavori entro la fine del 2009.

Una scommessa che non poteva essere persa da Putin che voleva dimostrare all’Italia l’efficienza russa. Ecco dunque come anche in una delle città più orientali della Russia si riuscì a completare il tutto nei tempi previsti. Ecco allora come Berlusconi dovette spendere 13.500 Euro per acquistare la UAZ Patriot modello 001.

Si trattava di un’auto da 465 cm di lunghezza, una larghezza di 208 cm e un’altezza di 200 cm. Il motore era un 4 cilindri da 2300 di cilindrata che erogava fino a 128 cavalli, con un picco di velocità che era di 150 km/h. Silvio non sapeva cosa farsene di questa auto e così decise di regalarla a Ignazio La Russa, molto probabilmente aiutato dal cognome del politico e dalla provenienza dell’auto. Ora però la vettura sembra prossima a essere messa in vendita.

Impostazioni privacy