Ultim’ora Schumacher, tifosi commossi: le parole che tutti volevano sentire

Michael Schumacher è uno dei piloti più forti e amati della storia della Formula 1: l’ultim’ora emoziona i tifosi

Quello che è successo a Michael Schumacher circa dieci anni fa resta nelle mente dei suoi tifosi e degli appassionati di Formula 1. La famiglia ha scelto di mantenere il massimo riserbo sulle condizioni dell’ex pilota tedesco, con la moglie Corinna che permette visite solo a familiari e amici più stretti.

Tost Schumacher Formula 1
Ultim’ora su Schumacher (ANSA) Puntogar.it

Ma chiunque abbia rilasciato interviste su come effettivamente sta Schumacher ha dichiarato che non è più lo stesso di una volta e probabilmente non lo sarà mai più. Questo è un aspetto da tenere in forte considerazione.

Poi ovviamente ci sono i ricordi. E quello, per fortuna, non potrà mai cancellarli nessuno. Michael Schumacher ha vinto sette titoli Mondiali, poteva essere anche più titolato se non si fosse ritirato prima. Ma tant’è: la storia non si dimentica, soprattutto quando si parla probabilmente del più grande di tutti.

Proprio di Schumacher ha parlato Franz Tost, ex team principal dell’Alpha Tauri e soprattutto uno che lo conosce da una vita. L’austriaco, infatti, conosce il ‘Kaiser’ dal 1989, quando militava in Formula 3 ed era soltanto un giovane talento proprio come – con le dovute proporzioni – lo era Verstappen più o meno venticinque anni dopo.

Le emozionanti parole di Tost su Schumacher

Franz Tost ha rilasciato un’intervista ai microfoni della ‘Bild’ in occasione del 55esimo compleanno di Schumacher: “I campioni sono campioni perché hanno voglia di continuare a migliorare, al di là del controllo della vettura. Una volontà alimentata dalla mente e questa qualità era molto pronunciata in Michael”.

Tost Schumacher Formula 1
Ultim’ora su Schumacher (ANSA) Puntogar.it

Sull’incidente sugli sci, Tost ha dichiarato: “Non ero molto preoccupato, perché sapevo che Michael sciava molto bene e non correva rischi. Quando ho saputo delle conseguenze, non potevo crederci”. Insomma, un pensiero comune su quello che è successo a Schumacher quel maledetto giorno a Méribel.

Sarà molto interessante capire cosa diranno nuovi documentari in produzione sulla figura di Schumacher su Netflix. Anche se non è ancora chiaro quando verranno trasmessi, compreso quello prodotto dalla tv tedesca ARD.

E in pochi possono paragonarsi al suo essere campione, proprio come ha indicato Franz Tost. Non tutti i piloti della nuova generazione hanno voglia di migliorarsi con insistenza per essere il più forte. Forse è proprio questo aspetto che ha differenziato Hamilton dagli altri negli anni scorsi e Verstappen adesso. E chissà che Leclerc non possa raggiungere quel livello.

Impostazioni privacy