Ultima ora RC Auto, questa non ci voleva: che batosta per gli italiani

Nuovo anno ed ennesima stangata in arrivo per gli automobilisti italiani costretti a pagare le gli aumenti imposti dalle assicurazioni

L’aumento delle polizze assicurative obbligatorie per gli automobilisti italiani ha scatenato un’ondata di preoccupazione e dissenso tra i conducenti del Bel Paese. Negli ultimi mesi, si è assistito a un incremento generalizzato delle tariffe, anche per coloro che mantengono una condotta impeccabile alla guida, senza alcun coinvolgimento in incidenti stradali. Questa escalation delle tariffe assicurative, però, non sembra dipendere esclusivamente dal comportamento individuale dei conducenti, bensì da un insieme di fattori che stanno impattando l’intero settore assicurativo. Le compagnie di assicurazione hanno giustificato questi rincari con una serie di motivazioni, tra cui l’incremento dei costi legati alle riparazioni dei veicoli, l’aumento dei sinistri stradali anche di entità minore e il contestuale innalzamento delle richieste di risarcimento.

aumento rc auto
Ennesima stangata sulla RC auto per gli automobilisti italiani (canva.com) – puntogar.it

La situazione è aggravata dalla presenza sul mercato di una crescente quantità di veicoli dotati di tecnologie avanzate e di costi di riparazione più elevati, rendendo le spese per le compagnie assicurative sempre più onerose. L’Authority Garante delle Assicurazioni sta indagando su questa tendenza, con l’obiettivo di garantire un equilibrio tra le necessità delle compagnie assicurative e la tutela degli automobilisti italiani. L’intento è quello di verificare la correttezza degli aumenti delle tariffe e individuare eventuali soluzioni per contenere questo trend al rialzo. L’attuale incertezza circondante questo tema sta spingendo sia le autorità competenti che le compagnie assicurative a cercare soluzioni che possano garantire una maggiore equità e sostenibilità nel settore delle assicurazioni automobilistiche in Italia.

Aumenti RC auto indiscriminati a prescinde dal sinistro

Nonostante le proteste e le richieste di maggiore trasparenza nel calcolo delle tariffe, al momento, i conducenti italiani si trovano ad affrontare un panorama in cui l’aumento delle polizze assicurative sembra essere una realtà inevitabile, colpendo anche coloro che mantengono un record pulito di guida. A distanza di un anno, l’analisi effettuata dal broker digitale online Facile.it ha calcolato un aumento di ben 35 punti percentuali rispetto all’anno precedente, ossia dicembre 2022.

aumenti assicurazione indiscriminati
2024 di aumenti indiscriminati per l’assicurazioni auto (canva.com) – puntogar.it

Il balzello toccherà tutti gli automobilisti, a prescindere che abbiano o meno commesso un sinistro con colpa, come confermato anche dalle stesse compagnie assicurative che si giustificano additando le colpe all’aumento dei sinistri, dei costi di riparazione e dei pezzi di ricambio i quali sono lievitati anche per colpa dell’inflazione che ha colpito l’economia nell’anno appena terminato. Anche l’aumento della tecnologia di bordo delle auto coinvolte in sinistri incide sensibilmente nel costo finale della riparazione.

Il colpo più duro è assestato a coloro che nel corso dello scorso anno hanno causato un incidente. Infatti questa categoria di soggetti saranno coloro che subiranno il maggiore aumento di polizza dovendo affrontare non solo gli aumenti generalizzati precedentemente citati, ma dovranno aggiungere la differenza dovuta al cambio di classe di merito dovuta al sinistro con colpa, che vedrà la retrocessione di ben due classi di merito rispetto a quella antecedente il sinistro.

Impostazioni privacy