Stoner, attacco frontale alla Ducati: questa cosa non gli va proprio giù

Stoner ‘attacca’ la Ducati per una decisione presa: ecco cosa non è andata giù al due volte campione della MotoGP. Le sue parole sono chiare.

Casey Stoner, con il pragmatismo che lo contraddistingue ha parlato della Ducati, Casa di Borgo Panigale in cui ha fatto talmente bene da arrivare a diventare campione di MotoGP. Eppure c’è stata una decisione in particolare che è stata presa e che proprio non gli è andata giù. Le sue parole non lasciano dubbi.

Stoner parla della Ducati
A Stoner non è andata giù una decisione della Ducati: ecco quale (ANSA Foto) – Puntogar.it

In un’intervista concessa quest’anno a ‘La Gazzetta dello Sport’, Casey Stoner ha dichiarato: “Nel corso della mia carriera la folla ha sempre fatto fatica a capirmi, e io facevo fatica ad accettare la fama. Mi ritengo una persona tranquilla, non ho mai voluto essere famoso”.

Eppure famoso ci è diventato scrivendo la storia della MotoGP. È stato due volte campione del mondo: prima nel 2007 con la Ducati, poi nel 2011 con Honda. E proprio della Casa di Borgo Panigale ha poi voluto parlare. Senza giri di parole. Il suo discorso è infatti virato su quanto accaduto con Filippo Preziosi.

Stoner contro una decisione della Ducati: protagonista del discorso è stato Filippo Preziosi

Casey Stoner, diventato un simbolo della Ducati, ha questa volta voluto dire la sua andando contro la nota Casa italiana. Per lui è infatti stato commesso un errore, come ha pubblicamente dichiarato. “Quando si sono sbarazzati di Filippo Preziosi, hanno commesso il loro errore più grande“, ha dichiarato solamente pochi giorni fa a ‘La Gazzetta dello Sport’ senza nessun giro di parole.

Stoner parla della Ducati
Stoner parla della Ducati: ecco qual è stato l’errore più pesante (ANSA Foto) – Puntogar.it

Tra l’altro l’australiano ha anche voluto sottolineare come non gli siano piaciuti i modi di quanto accaduto. Filippo Preziosi è stato infatti uno dei perni fondamentali della Ducati dal 1994 e il 2012. L’ingegnere ha dato tutto se stesso alla Casa ed ha man mano scalato le posizioni arrivando ad essere il Direttore Generale di Ducati Corse. Ha curato la progettazione e lo sviluppo della moto e del motore 999, ha anche lavorato al prototipo di Desmosedici per la MotoGP.

Con Preziosi alla guida tecnica, la Ducati ha vinto anche i titoli di ‘Piloti e Costruttori MotoGP’ nel 2007 proprio con Casey Stone. Non è un caso quindi che l’ex pilota sia indissolubilmente legato a questa figura che ha portato innovazioni ingegneristiche incredibili nella Casa bolognese. E le parole che ha riferito, in quella che è la versione di fatti da lui esposta, ne dimostrano tutto l’attaccamento.

Impostazioni privacy