Richiami auto, dramma per gli automobilisti europei: le auto da portare subito a controllo

Ancora problemi per gli automobilisti ma soprattutto per una famosa casa costruttrice che non ha auto alcuna tregua quest’anno: la sicurezza di alcuni veicoli è a rischio. 

E’ l’incubo di tutte le case automobilistiche che vendono in Europa, un richiamo del Rapex, l’ente più importante ai sensi della vigilanza sulla sicurezza automobilistica che si trovi nel nostro continente, analogo dell’NHTSA americana, per certi versi. Quest’anno sono state tantissime le case “riprese” per aver messo in strada automobili non conformi alle regole…

Richiamo per questi modelli
Ancora un richiamo a infastidire gli automobilisti europei (Canva) – Puntogar.it

Alcuni casi eclatanti sono stati causati da un’eccessiva fretta nel produrre automobili e venderle, pensiamo al caso di Daihatsu nelle ultime ore, accusata addirittura di non aver praticamente mai rispettato gli standard di sicurezza, altri semplicemente da disattenzione o piccoli errori presto risolti, come i casi che hanno coinvolto Porsche, Tesla e via dicendo.

Proprio la casa di Elon Musk purtroppo farà i conti con un altro richiamo dopo i vari già subiti quest’anno: se il marchio non sarà felice di dover rimettere le mani gratis su tutti questi modelli incriminati figuriamoci i clienti, costretti a riportare le automobili in assistenza per l’ennesima volta in un anno pieno di episodi di questo genere!

A rischio la sicurezza, il richiamo è fatto

Secondo Sicurauto questa volta il richiamo è partito dalla Germania, primo paese ad aver notato che gli airbag di alcune automobili prodotte dalla casa americana sono potenzialmente pericolosi per guidatori e passeggeri allo stesso modo. Protagoniste del richiamo la famosissima berlina Tesla Model S e la “sorella meno popolare” della Model Y ossia la Tesla Model X, un crossover di grandi dimensioni dal prezzo proibitivo per le fasce di reddito più basse.

Richiamo per Tesla
Model S, il richiamo è pesante… (Ansa) – Puntogar.it

Secondo il Rapex stesso, queste vetture potrebbero montare sistemi di sicurezza non conformi agli standard europei, causando rischi in caso di incidente: “Alcune vetture montano nel volante un airbag incapace di sostenere gli standard di sicurezza e reo di aumentare il rischio di lesioni in caso di incidente”, si legge nel comunicato anche se per ora di casi ufficiali in cui ciò è successo non ne sono stati registrati.

Tesla interverrà rapidamente sulle vetture con queste specifiche: le vetture costruite dal 3 febbraio del 2021 al 29 settembre di quest’anno di tipo e modello Model X e Model S con numero di omologazione e4*2018/858*00086* 004. In questi casi, è la casa produttrice ad avvisare con messaggio o mail il proprietario ma se sul libretto dell’auto riscontrate qualche informazione che coincide con queste, forse è il caso di intervenire dal meccanico o chiamare Tesla…

Impostazioni privacy