Questo super SUV tedesco in realtà è “cinese”: in pochi lo sanno

Oggi vi parleremo di uno splendido SUV che arriva dalla Germania, ma che ha molto in comune con la Cina. Tutti i dettagli.

I SUV sono le auto che, da qualche anno a questa parte, stanno dettando legge sul fronte del mercato dell’auto. Le nostre strade sono piene zeppe di crossover, di ogni tipo, da quelli più economici arrivando sino a quelli che garantiscono un lusso estremo, pensati per gente ricca per davvero. I marchi, per seguire le tendenze di mercato, hanno preso anche delle decisioni molto forti.

SUV modello assurdo
SUV che coincidenza – Puntogar.it

La Mercedes ha fatto sapere che, tra qualche anno, dirà addio alle Station Wagon per favorire sempre più SUV, e pare che anche molti altri seguiranno questo percorso. Dunque, dovremo abituarci ad una tendenza sempre più marcata, con la Cina che la vuole fare da padrona. Ora andremo a parlarvi di un’auto tedesca che dentro di sé ha molti aspetti legati al paese del Dragone.

SUV, ecco la BMW che parla cinese

Da ormai diverso tempo, la BMW ha deciso di investire parecchio sul fronte dei SUV, ed ora è arrivato il momento di fondere questa tipologia di auto con ciò che potrebbe dominare il futuro delle quattro ruote, ovvero l’elettrico. Tra i modelli più interessanti, in tal senso, rientra senza dubbio la iX3, un vero e proprio mostro della strada, che presto verrà aggiornata nella sua nuova generazione.

BMW iX3 viene dalla Cina
BMW iX3 in mostra (BMW) – Puntogar.it

Come ormai abbiamo imparato a capire, la Cina sta facendo dei passi da gigante sotto il profilo delle emissioni zero, dal momento che riesce a produrre modelli ad alte tecnologie vendendoli con prezzi bassi. Vi starete chiedendo per quale motivo stiamo accostando la BMW alla Cina, e la risposta sta proprio nel modello che abbiamo citato poco fa, vale a dire la splendida e lussuosa iX3.

Infatti, questo compatto crossover di lusso porta la firma della casa di Monaco di Baviera, ma è stato prodotto in Cina, nello stabilimento di Dadong. Si tratta di un modello che è stato pensato appunto per sfondare su questo tipo di mercato, con la presentazione ufficiale che avvenne nel 2018, al Motor Show di Pechino, che già all’epoca fece capire quanto la BMW stesse guardando all’Oriente ed all’Asia in generale.

Le consegne del modello sono consegnate nel 2021, ma va detto che non è mai arrivato in paesi come gli Stati Uniti d’America, il Canada e Taiwan, per via di un’autonomia limitata e di altre caratteristiche che non si sposavano bene, secondo la BMW, con questi mercati. La Cina è invece ricca di metropoli, dove un’autonomia ridotta non causa problemi, e nelle quali le dimensioni comunque compatte di questo SUV lo potessero rendere comodo anche in città.

C’è dire che la potenza non lascia insoddisfatti, dal momento che è pari a 210 kW, ovvero 280 cavalli, con il motore elettrico che è piazzato al posteriore. L’autonomia è compresa tra 449 e 460 km, tutto sommato in media con la gran parte delle EV di oggi, anche se l’obiettivo è quello di fare dei decisi passi in avanti sulla nuova generazione.

Impostazioni privacy