Problemi per Tesla, occhio alla notizia: cambia il mercato delle auto elettriche

La Tesla deve affrontare un nuovo, serio problema, che rischia di causare non pochi problemi. Ecco la sua nuova rivale.

Il marchio Tesla deve affrontare un problema dopo l’altro, e le cose non vanno bene su più fronti, su tutti quello legale. Infatti, Elon Musk ha perso una causa contro lo sciopero dei lavoratori in Svezia, con lo stato di agitazione che va avanti da più di due mesi. Ora, la casa texana dovrà per forza di cose trovare un accordo con i sindacati, dal momento che le consegne di dicembre sono state bloccate e ci sono grossi ritardi sia nella produzione che nelle consegne.

Tesla nuova rivale
Tesla che pericolo (ANSA) – Puntogar.it

Inoltre, la seconda parte del 2023 non è stata positiva per la Tesla, che rispetto alla prima metà dell’anno ha visto le vendite calare parecchio. La casa statunitense deve temere anche una nuova rivale, che a grandi falcate si sta avvicinando a degli obiettivi incredibili. Andiamo a scoprire la nuova frontiera dell’elettrico che fa paura all’occidente.

Tesla, la NIO ET9 è un problema serio

Il primato della Tesla sul mondo delle auto elettriche è in serio pericolo, dal momento che dalla Cina stanno arrivando continue novità che puntano a minarne il primato. Quella di cui vi parleremo oggi è la NIO ET9, una belva basata sulla piattaforma a 900 Volt e ben 700 cavalli di potenza massima, praticamente una supercar ad emissioni zero, e che visto ciò che offre ha anche dei prezzi vantaggiosi.

NIO ET9 sfida la Tesla
NIO ET9 in mostra (YouTube) – Puntogar.it

L’unveiling ufficiale è avvenuto in queste ultime ore, nel corso del NIO Day 2023, proprio poco prima della fine dell’anno. In questo caso, parliamo di un modello premium che vuole sfidare la Tesla Model S, ma anche altri gioiellini come la Mercedes EQS o la BMW i7, tutti modelli che hanno nel lusso e nelle prestazioni i loro punti di forza, ma la nuova auto cinese vuole dire la sua per contrastarle.

Per quello che riguarda il costo d’acquisto, viene circa 800.000 yuan, ovvero 101.340 euro, un prezzo più basso ed anche di parecchio rispetto alle concorrenti sopracitate. La presentazione è avvenuta in questi giorni, ma ci vorrà del tempo prima di poterla acquistare, o quantomeno ricevere, dal momento che le consegne sono previste per il primo trimestre del 2025, ovvero tra poco più di un anno.

Il powertrain è composto da ben 2 motori elettrici, uno anteriore da 245 cavalli ed uno posto al posteriore e che spinge sino a 462 cavalli. Il risultato è un mostro di potenza da 707 cavalli, ovvero 520 kWh, con una batteria da 120 kWh che alimenta il tutto, grazie a delle celle cilindriche da 46105. Non sono stati ancora comunicati i dati sulle prestazioni e sull’autonomia, ma ci aspettiamo che siano davvero notevoli.

La piattaforma è in grado di supportare un’architettura a 900 V, che permetterà di ricaricare ad una potenza di picco di 600 kWh. In questo modo, si potranno recuperare circa 255 km di autonomia in appena 5 minuti, un dato assolutamente impressionante, che conferma come la NIO stia facendo dei passi da gigante in senso assoluto. La concorrenza è ora ben avvisata.

Impostazioni privacy