Porsche, gli appassionati piangono: miti uccisi da una ragione assurda

La Porsche si prepara a salutare un modello storico, che ha fatto sognare i fan per anni. Ecco tutti i dettagli della decisione.

Il mese di gennaio è molto intenso per quello che riguarda il settore motorsport della Porsche, che sarà protagonista in due gare molto importanti. La prima è in programma in questo week-end a Città del Messico, dove parte la Formula E. La casa di Weissach ha vinto il titolo lo scorso anno ma in qualità di fornitrice, dando il powertrain al team Avalanche Andretti che ha trionfato grazie a Jake Dennis.

Porsche addio al modello
Porsche logo (ANSA) – Puntogar.it

Inoltre, tra due settimane esatte, scatterà anche la 24 ore di Daytona che dà il via all’IMSA americano, dove ci saranno al via diverse 963 LMDh, tra cui due ufficiali. Dopo la delusione dello scorso anno, la Porsche punta ad un pronto riscatto, e siamo certi che per la vittoria occorrerà fare i conti con questi prototipi. Nel frattempo, arriva una notizia terribile per gli appassionati.

Porsche, addio alla 718 Boxster e Cayman

Le durissime norme dell’Unione Europea che riguardano le novità sulla sicurezza continuano a mietere vittime, e stavolta è toccato ad una splendida supercar. Infatti, come riportato da “AlVolante.it”, la Porsche 718 uscirà dai listini, sia per la versione Boxster che per la Cayman. Infatti, dal primo di luglio del 2024, ovvero tra pochi mesi, sulle nuove auto sarà obbligatorio avere sistemi come la frenata d’emergenza, dispositivo anti-sonno, avviso del superamento dei limiti di velocità ma anche il mantenimento dell’auto nella corsia.

Porsche 718 addio per sempre
Porsche 718 in mostra (ANSA) – Puntogar.it

Ovviamente, ce ne saranno anche altre, che porteranno tutti i costruttori a dover rivedere profondamente i loro progetti. La casa di Weissach sta lavorando duramente sulle versioni elettriche della 718, che dovrebbero arrivare nel 2025, motivo per il quale si è scelto di non adeguare alle nuove normative le versioni termiche, che per questo andranno a sparire dai listini. Una decisione difficile, ma che punta anche al contenimento dei costi in un periodo in cui occorre fare molta attenzione ai bilanci.

Si stratta dello stesso destino del SUV Macan, che dai prossimi mesi sparirà almeno dai listini europei, mentre potrebbe restare attivo su qualche altro tipo di mercato. La Porsche 718 Boxster e la Cayman resteranno attive solo con le versioni da pista, ovvero con alcune varianti ad alte prestazioni. Stiamo parlando della 718 Cayman GT4 RS, ma anche della 718 Spyder RS. Inoltre, resteranno attive in fase di produzione altre varianti estreme, che ancora però devono essere rese note, con il loro futuro che è garantito almeno sino al 2026, ma dopo quella data, la casa tedesca dovrebbe presentare quasi esclusivamente modelli a batteria, con solamente qualche eccezione.

Certo è che di modelli di un certo livello ne stiamo superando fin troppi, e questo è un gran dispiacere per i fan delle quattro ruote ed anche di un marchio così storico. La casa di Weissach è una di quelle che più si è piegata alle logiche europee, facendo parte del gruppo Volkswagen che fu scombussolato dallo scandalo dieselgate di qualche anno fa. Chissà senza quel fatto come sarebbero andate le cose.

Impostazioni privacy