Non è una Porsche qualsiasi: costa quasi mezzo milione, tutta in carbonio e dal fascino anni ’80

Questa Porsche non è affatto come ogni altro modello della casa costruttrice tedesca, basta pensare al prezzo.

Fra le aziende più importanti a livello mondiale a livello automobilistico troviamo senz’altro Porsche, società che nel corso della sua lunga storia è riuscita a regalare agli automobilisti di tutto il mondo progetti di qualità altissima, prestazioni uniche e design indimenticabile.

porsche 912 restomod
Porsche 912 (puntogar.it – Canva)

Quest’oggi parleremo di questa fantastica società europea, specialmente per un’autovettura molto particolare. Anche se in questa precisa occasione Porsche c’entra relativamente.

La realizzazione che stiamo per scoprire è stata possibile con l’ausilio del fantastico lavoro offerto e portato a termine da Kamm Manufaktur, azienda con sede a Budapest che ha rivisitato la 912 del 1965. Un’opera sopraffina e che proprio per questa ragione merita di essere osservata nel miglior modo possibile e immaginabile.

Porsche 912 del ’65: che rivisitazione

Che dolce rivisitazione direbbe qualcuno a proposito di questa Porsche 912 del 1965, che Kamm Manufaktur ha fatto rinascere nel miglior modo possibile tramite restomod. ‘Sorella’ della ben più iconica 911, fu prodotta dal ’65 al ’69 ed era dotata di un motore boxer quattro cilindri da 1,6 litri e ben 95 CV di potenza massima. L’auto è stata preparata in una versione esclusiva con tanto di carrozzeria in fibra di carbonio. Il prezzo di base è di circa 400.000 euro. Tantissimi gli optional, con la personalizzazione perfettamente in grado di far lievitare il prezzo ancor di più.

porsche 912 restomod
Porsche 912, che rivisitazione (puntogar.it – Porsche)

Miklos Kazmer, fondatore Kamm, ha spiegato che “abbiamo lavorato per offrire una serie di miglioramenti per aumentare ulteriormente il piacere di guida e offrire un’esperienza ancora più gratificante”. Se il cliente che decide di acquistare il restomod detiene già una 912, dovrà pagare ‘solo’ 40.000 €. Ma cos’ha di così speciale tale modello? Grazie all’utilizzo della fibra di carbonio nella carrozzeria, nei cerchi e nei sedili sportivi, ha raggiunto il peso di solamente 699 chilogrammi. Praticamente 300 in meno del modello originale.

Dentro l’abitacolo troviamo l’aria condizionata, l’impianto stereo e la compatibilità con i moderni smartphone. Il cambio a dogleg a cinque marce, freno a mano idraulico e ammortizzatori multi-regolabili contribuiscono a rendere tale auto veramente speciale. Le prestazioni saranno state ulteriormente migliorate grazie ad una riduzione così netta del peso a secco. Kamm Manufaktur sta lavorando anche ad un miglioramento concreto delle prestazioni del motore a 4 cilindri raffreddato ad aria. Nei prossimi mesi vedremo quali risultati tale azienda è riuscita ad agguantare. Nel frattempo, beh, vedere la 912 in azione ad un passo dal 2024 è molto più di un’operazione di nostalgia ben riuscita.

Impostazioni privacy