Mercedes, rivelazione da non credere: è stata trovata nella spazzatura

Nessuno si aspettava di trovarlo così. Un importante progetto di Mercedes-Benz è stato letteralmente lasciato a marcire. 

Vi siete mai chiesti che fine fanno i progetti delle case automobilistiche che non vengono scelti per la produzione in serie? La risposta potrebbe non essere piacevole o quella che speravate di sentire, come spesso succede con le domande scomode. Certo, capita spesso che una concept mai prodotta in serie finisca semplicemente in un museo del marchio ma non è scontato.

Mercedes-Benz cestino
Mercedes, che fine aveva fatto (Canva) – Puntogar.it

La casa tedesca Mercedes-Benz sarà sicuramente imbarazzata ora che questa scoperta poco piacevole e a dir poco…sporca getta una luce negativa su quello che il marchio potrebbe fare con i suoi “progetti falliti”. Vittima di questa situazione a dir poco strana è stato un progetto che solo qualche anno fa, aveva colpito tantissimo i clienti del marchio.

Correva l’estate del 2022, lo scorso anno, quando la casa tedesca ha svelato quello che nelle sue intenzioni doveva essere il futuro dell’infotainment – l’intrattenimento degli occupanti delle automobili – su scala mondiale ma che ha finito per fare letteralmente un tuffo nella spazzatura. A scoprirlo la stampa in modo completamente casuale.

Mercedes, che razza di situazione!

Un prototipo sviluppato dalla casa è stato trovato nell’immondizia: si tratta proprio del concept rivoluzionario Mercedes “S-Classic Digital My MBUX presentato lo scorso anno che nelle intenzioni del marchio doveva mostrare al grande pubblico l’abitacolo di mezzi di nuova generazione come la EQS presto sul mercato. A quanto pare però, il pod dotato di tutti i comfort possibili è finito nella spazzatura fuori dalla sede del marchio.

Simulatore di Mercedes
Mercedes-Benz: lo hanno buttato via! (YouTube) – Puntogar.it

Il ritrovamento è stato svolto da un utente di Reddit in visita alla sede di Mercedes-Benz di Atlanta che ha trovato la capsula ancora in ottime condizioni fuori dalla struttura, in mezzo ad altri prodotti dismessi e lasciati a prendere ruggine e polvere in un angolo del cortile. Una cosa incredibile se si pensa che questo dispositivo funziona ancora perfettamente, sedili massaggianti e riscaldati inclusi.

Purtroppo la spiegazione dietro l’avvenimento è molto semplice: la casa produttrice per legge non può donare ad un museo o vendere ad un privato una simile tecnologia montata tra l’altro su automobili prodotte in serie. Ma davvero buttarla via così era l’unica opzione? Forse, quando guadagni milioni di Dollari ogni anno non ti importa poi così tanto di cosa finisce nella tua spazzatura. In ogni caso, che spreco.

Impostazioni privacy