Mercato, dominio cinese incontrastato: i dati sono sorprendenti

Dominio cinese incredibile nel mercato dell’auto: gli ultimi dati confermano una crescita imperiosa che è ormai sotto gli occhi di tutti.

La notizia era nell’aria, ma adesso è stata confermata: è la Cina la nuova grande leader del mercato automobilistico globale. Che le vetture prodotte dal colosso asiatico fossero ormai presenti ovunque nel mondo era evidente, e in questi anni la loro diffusione è andata in crescita costante. Merito innanzitutto di una qualità elevata e di tecnologie che hanno fatto enormi balzi avanti rispetto al passato, sovvertendo gli stereotipi sui prodotti del paese dell’Estremo Oriente.

Dominio cinese
Il mercato dell’auto ha un dominatore – puntogar.it

Aziende come BYD e Chery operano ormai in molti paesi occidentali e anche in Italia, e stanno convincendo sempre più appassionati. Soprattutto sul mercato dell’elettrico, dove di recente proprio BYD ha superato Tesla per immatricolazioni nell’ultimo anno. Dati che fanno della casa automobilistica fondata nel 2003 a Shenzhen la vera portabandiera di questa avanzata, e un simbolo indiscutibile dell’attuale dominio cinese nel settore.

A suggellare questo momento storico, sono arrivati ulteriori dati, diffusi negli scorsi giorni dalla locale Associazione dei costruttori. Nel 2023 i produttori cinesi hanno esportato 5,3 milioni di veicoli, di cui oltre 3,8 milioni di vetture passeggeri, con una crescita del 62% rispetto all’anno precedente. Questo comporta che, per la prima volta nella storia, la Cina ha superato il Giappone nell’esportazione di vetture. L’altro colosso asiatico, infatti, si è fermato a 4 milioni di esportiazioni.

I motivi dietro il dominio cinese nel mercato dell’auto

Lo sviluppo tecnologico è sicuramente la ragione principale che spiega il successo che stanno ottenendo oggi le vetture in arrivo dalla Cina, ma non è l’unico. Alla base di tutto c’è ovviamente il sostegno statale, fatto di tanti grossi incentivi ai produttori e anche dell’approccio protezionistico al mercato interno. Ma un ruolo lo ha giocato anche la guerra in Ucraina, con le varie aziende occidentali che hanno abbandonato la Russia, lasciando il campo alle rivali cinesi.

Dominio cinese nel mercato dell'auto: superato per la prima volta il Giappone
BYD è uno dei marchi simbolo del nuovo dominio cinese nel mercato automobilistico. (Ansa Foto) Punto GAR

Ma la crescita del Dragone asiatico è a tutto tondo, e lo testimonia anche il sempre maggiore numero di case automobilistiche straniere che aprono centri di produzione in Cina. Il più noto è la gigafactory di Tesla, che l’hanno scorso ha venduto ben 334.000 vetture prodotte in loco, ma lo stesso hanno fatto anche BMW, Mercedes e Volkswagen. D’altronde, oggi il mercato automobilistico cinese è il più grande al mondo, e tutti vogliono investire lì.

Impostazioni privacy