Il trucco per evitare le multe: se ti beccano, passi dei guai enormi

Questo trucco per poter evitare che vengano effettuate delle multe viene sanzionato pesantemente. Il caso che nessuno si vorrebbe trovare mai ad affrontare

Sono diverse le persone che s’impegnano per poter trovare il metodo più congeniale atto a raggirare le leggi, ma talvolta la loro furbizia viene sanzionata pesantemente. Meglio evitare determinati atteggiamenti, dato che i controlli sono divenuti più stringenti che mai in strada, anche perché a dare supporto alle forze dell’ordine vi sono una miriade di telecamere piazzate per tutte le città italiane e diversi sistemi digitali alternativi.

Trucco congegnato per poter evitare la multa
Persona multata per un trucco congegnato (Ansa) – Puntogar.it

In effetti, nel caso in cui ti becchino a svolgere il seguente trucco per poter evitare le multe, allora si incorrerebbe in delle sanzioni a dir poco vertiginose. Nessuno si vorrebbe mai ritrovare a pagare migliaia di euro solamente per una semplice negligenza invece, di recente, qualcuno è stato beccato in fallo.

I fatti che stiamo per raccontarvi sono avvenuti a Catania, città falcidiata da persone che non rispettano i regolamenti del Codice della Strada, anche se c’è Palermo a batterla in numero di incassi derivati dalle multe nell’isola siciliana, con ben 25,5 milioni di euro (Quattroruote.it). Un malcostume che avviene in tutta Italia, anche perché in questa classifica non spicca il meridione, ma bensì Milano, con Roma, Torino e Bologna a seguire.

A Catania in molti hanno l’abitudine di farlo

Ci troviamo nei rioni di Barriera e di Borgo, dove in quella che sembrava una tranquilla giornata di controlli in strada, i vigili hanno notato qualcosa di molto sospetto. Infatti, hanno trovato un’auto parcheggiata sulle strisce, ma con il bagagliaio aperto, metodo utilizzato da diverse persone indisciplinate nell’intento di nascondere la targa.

Multati perché col bagagliaio aperto
Nascondono la targa e vengono multati (Ansa) – Puntogar.it

Questo atteggiamento, però, è stato notato dai vigili della polizia municipale di zona, i quali sono soliti usare lo street control, un rilevatore digitale che inchioda le targhe delle auto in sosta vietata e le sanziona automaticamente. Giunti in via Caronda, i vigili però non hanno potuto fare a meno di notare anche ben 17 auto con il bagagliaio aperto, di cui alcune nei pressi di un’officina dedita alle riparazioni meccaniche.

Ma è successo in via Pensavalle il fatto più grave, dove una Peugeot 207, in sosta sulle strisce, aveva anch’essa il bagagliaio aperto. “Ho parcheggiato l’auto per poter prendere un caffè velocemente”, ha affermato il proprietario dell’auto. Inoltre, a detta degli agenti, sembra aver aggiunto: “Non ho tempo da perdere con dei poliziotti”. In più, l’uomo in questione, pregiudicato, non era in possesso della patente perché ritirata. Per tutti questi motivi, gli è stata comminata una sanzione pecuniaria di circa 5.400 euro.

Impostazioni privacy