Di Giannantonio, schiaffo a Marquez: le sue parole su Valentino Rossi sorprendono

Sarà sfida totale in casa Ducati nella prossima stagione. Gli obiettivi dei centauri del team di Valentino Rossi sono chiari e non mancano le prime frecciatine.

Ha lasciato tutti meravigliati il passaggio di Marc Marquez nel più piccolo dei team satelliti della casa di Borgo Panigale. In MotoGP, nel 2023, hanno comandato la classifica il team Pramac, davanti a quello factory e al Mooney VR46. La squadra guidata dal braccio destro del Dottore, Uccio Salucci, ha salutato Luca Marini, transitato in HRC al posto di Marc, e ha accolto con entusiasmo Di Giannantonio.

Di Giannantonio, schiaffo a Marquez
Il pensiero di Di Giannantonio (Ansa) puntogar.it

Il rider romano sostituirà il fratello minore di Rossi ed è stato protagonista di un finale di campionato che ha cambiato gli scenari. Ha ottenuto il suo primo podio in top class a Phillip Island, per poi ripetersi nel delicatissimo fine settimana del Qatar, chiudendo secondo nella Sprint Race e primo nel Gran Premio, piegando la resistenza del campione del mondo Pecco Bagnaia. Dopo i successi targati Enea Bastianini, nel 2022, il team Gresini ha celebrato un nuovo vincitore nella classe regina.

Di Giannantonio sarà il compagno di squadra di Marco Bezzecchi che ha chiuso terzo nella classifica piloti scorsi, dietro gli inarrivabili rivali Bagnaia e Martin. Al fianco del madrileno ci sarà Franco Morbidelli, vice campione 2020. Per tutti questi motivi si prevedono battaglie. I fari saranno puntati sulla squadra guidata da Nadia Padovani che crede, fortemente, nella possibilità di vincere il mondiale. Il Cabroncito non ha lasciato la Honda con un anno di anticipo per accontentarsi di qualche sporadico podio.

Tra il team VR46 e quello dei fratelli Marquez si prevede un testa a testa infuocato a parità di moto. Marc vorrà, da subito, dimostrare di essere un campione, come ha sempre messo in mostra in carriera. Alex Marquez è all’ultima grande chiamata per dimostrare di poter dare l’apporto che è mancato ai tempi della Honda. Il romano e il Bez, inoltre, vorranno confermarsi ai vertici. Per Di Giannantonio sarà essenziale impressionare il suo idolo Valentino Rossi.

Il commento sprezzante di Di Giannantonio

Il tifo in top class, post 2015, in MotoGP non è stato più lo stesso. La marea gialla non ha mai perdonato al Cabroncito l’inserimento nella lotta tra i due ex centauri della Yamaha, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. Da allora il nativo di Cervera è diventato un nemico giurato dei fan del Dottore. Di conseguenza, come già dimostrato in qualche uscita pubblica, Bezzecchi ci ha sempre tenuto negli ultimi 2 anni a chiudere in classifica davanti all’otto volte iridato spagnolo.

Il commento sprezzante di Di Giannantonio
Di Giannantonio sul podio nel 2023 (Ansa) puntogar.it

Di Giannantonio vorrà rimanere in scia del romagnolo. Rossi gli ha aperto le porte del team e ora dovrà ripagare la sua fiducia. In una intervista rilasciata a Speedweek il romano ha tessuto le lodi di Valentino, mettendo in ombra lo storico rivale della Honda. Del resto, in Italia, Rossi è una istituzione. “L’ho sempre ammirato tanto, naturalmente è il più grande di tutti i tempi. Mi sono addentrato nel mondo di Valentino e della VR46 con molta moderazione e modestia, l’ho sempre apprezzato molto. Il nostro rapporto è sempre stato ottimo e molto onesto, anche tra me e Valentino“.

Per il romano l’obiettivo sarà quello di continuare la sua crescita in MotoGP, cercando di fare tante battaglie con i primi e ottenere più podi e vittorie. Per Di Giannantonio il Dottore è il migliore di tutti i tempi. In Spagna ritengono Marquez il migliore dell’era MotoGP. Il #93 proverà ad eguagliare, a quota nove mondiali, il centauro di Tavullia già a partire della prossima stagione in Gresini, dimostrando di essere il numero 1.

Impostazioni privacy