Da Audi a Toyota, le migliori auto “colorate” di questo 2023: belle e sgargianti, con queste vi notano sempre

Il mercato delle auto va avanti, così come lo studio sulle vernici: ecco i modelli con i colori più particolari in vendita nel 2023.

Dopo tredici mesi in doppia cifra, il mercato auto in Europa rallenta. A novembre infatti l’aumento è stato solo del 6% rispetto allo stesso mese del 2022. Ma il mondo delle auto è in continua evoluzione. E non riguarda solo la tecnologia e la meccanica delle auto, ma anche le vernici che vengono utilizzate per colorare le vetture. Anche perché sappiamo già che molte delle colorazioni attuali dal 2024 non potranno più esistere. Infatti l’UE ha stabilito che le auto cromate saranno illegali per colpa dei materiali e dei metodi di verniciatura che si utilizzano per ottenere questo effetto più sofisticato.

Ecco le auto più colorate del 2023
La Toyota Corolla GR (Toyota) – puntogar.it

Ma le case automobilistiche, da questo punto di vista, sono avanti. Infatti ognuna ogni anno introduce delle colorazioni speciali per rendere i propri modelli decisamente esclusivi. E questi colori sono particolari non solo per la loro tonalità, ma anche per la tecnologia che c’è dietro. Nel corso del 2023 hanno debuttato più di 30 nuove tinte, tutte molto particolari. E alcune di queste stanno ottenendo un successo incredibile.

La auto più “colorate” dell’anno

Di sicuro fa il suo effetto il Goodwood Green Pearl che ha sfoggiato l’ultima edizione dell’Audi TT, il celebre modello che dice addio proprio nella prossima stagione. Così come il Grigio Gotham della Honda Acura, berlina giapponese che presenta questa tinta opaca particolare sulla TLX Type S PMC Edition, prodotta in soli 50 esemplari. Bentley invece in questo 2023 ha esagerato, perché per alcune sue Batur prodotte dalla divisione Mulliner ha deciso delle tonalità particolari chiamate Wasabi Green, Sunbeam Orange, Daybright Blue e Fine Brodgar Silver. Ma per avere un’auto del genere si dovranno tirare fuori diversi milioni di euro.

Tra i marchi di auto all’avanguardia per gli studi sulle colorazioni c’è BMW, che sull’ultimo XM ha visto il debutto di un colore mimetico stile militare chiamato Urban Green. Ma ha anche inaugurato l’Anglesey Green Metallic, il Petrol Mica Metallic, un blu scuro ma con alcune sfumature verdi che creano una tonalità verde acqua, e il Sepia Metallic, che mescola toni blu e grigi. Solo negli Stati Uniti invece Cadillac ha lanciato per i modelli CT4-V e CT5-V Blackwing il Cyber Yellow. Non poteva mancare poi la Ferrari, che sulla sua one-off KC23 ha fatto debuttare l’Oro Mercury, che ha un effetto liquido dovuto ai quattro strati di vernice con finitura a specchio.

Tutti i colori particolari per auto del 2023
La Bentley Batur (Bentley) – puntogar.it

Una tecnologia simile la si è vista anche sull’ultima Ford Mustang, la GTD, che ha una colorazione Polymimetic Gray che si ispira all’androide T-1000 del film Terminator 2. Se vi piace il rosso, ecco che Jeep sul suo pick-up Gladiator ha lanciato una tonalità tendente quasi all’arancione chiamata Punk’n, oltre al Bikini che è un verde acqua molto particolare.

Doppietta invece in casa Maserati, che su Grecale e MC20 ha puntato sul Night Interaction (grigio-blu con finitura satinata) e il Verde Royale, di colore verde chiaro. Come dimenticare poi il Cerulean Blue di alcune McLaren, mentre la Mercedes ha mostrato al pubblico l’Orange Flame Metallic, che si ispira ai colori del tramonto. Mentre Toyota con la ultima Corolla GR ha mostrato le colorazioni speciali Blue Flame, Arancione Plasma e Terra.

Impostazioni privacy