Brutte notizie per Red Bull, svolta nella F1: gongolano Ferrari e Mercedes

Il dominio del team di Milton Keynes è destinato ad interrompersi? Ecco le contromisure prese delle squadre rivali

Dopo aver vinto il Mondiale piloti nel 2021, la Red Bull ha dominato le ultime due stagioni lasciando soltanto le briciole alla concorrenza. Soprattutto quest’anno, in cui ha inanellato 21 successi su 22 appuntamenti stagionali e conquistato entrambi i titoli iridati con largo anticipo. Si pensi che Verstappen e compagni hanno racimolato un bottino totale di 860 punti, 451 in più della Mercedes (409) seconda classificata e 454 in più della Ferrari (406).

Red Bull, brutte notizie
Formula 1, Red Bull dominante anche nel 2024? La situazione (AnsaFoto) – Puntogar

Conclusasi la stagione da appena un mese, i team sono già tornati al lavoro per cercare di farsi trovare pronti al nuovo campionato. La Red Bull, dal canto suo, considerato l’ampio vantaggio di cui godeva, ha iniziato a farlo già a metà 2023, quando ha deciso di concentrare tutti i propri sforzi sulla vettura del futuro. Per questo motivo, in molti ritengono che il prossimo sarà un altro Mondiale conquistato a mani basse dalla compagine austriaca. Ma in Formula 1, si sa, nulla è mai scontato. Anche perché le più dirette concorrenti non sono state a guardare nei mesi scorsi. O meglio, hanno guardato e poi cercato di indirizzare i rispettivi progetti in direzione della velocissima RB19.

Formula 1 2024: Ferrari, Mercedes e McLaren lanciano la sfida alla Red Bull

A soffermarsi su come Ferrari, Mercedes e McLaren hanno posto le basi per colmare il gap dai campioni del mondo durante l’ultima parte di 2023, è stata l’edizione online de La Gazzetta dello Sport. Partendo dalla McLaren, la compagine di Woking è intervenuta prima a Silverstone e poi a Singapore e Suzuka, portando un ampio pacchetto di migliorie legato a paratie laterali, bordo di ingresso del fondo, canale inferiore tra fiancate e fondo, rastremazione del retrotreno e bordo laterale del fondo. La Mercedes, invece, è intervenuta ad Austin introducendo un fondo rivisitato nella zona di espansione laterale, con una diversa conformazione del profilo e una nuova conformazione del barge board. La Ferrari, infine, ha portato a Suzuka una revisione del fondo, caratterizzato da un’estremizzazione con estensione in avanti dei convogliatori, accanto a una diversa conformazione del marciapiede nella zona davanti alle ruote posteriori che precede il gomito del diffusore. Tutte modifiche di chiara ispirazione RB19.

Ferrari e Mercedes gongolano
F1 2024, Ferrari e Mercedes lavorano al ribaltone: le mosse per battere la Red Bull (AnsaFoto) – Puntogar

Nel 2024, la Red Bull partirà ancora con un ampio vantaggio figlio di un progetto che viaggia spedito da ormai tre anni. Al contempo, però, non è detto che riuscirà ad imporsi con una certa facilità. Secondo i colleghi della Rosea, infatti, è estremamente plausibile che Ferrari, McLaren e Mercedes saranno molto più competitive e con una maggiore costanza di rendimento”. Tradotto: potranno puntare alla vittoria ogni weekend e a ribaltare le gerarchie del Mondiale, anche se “la detronizzazione della Red Bull non è affatto scontata e dipenderà dalla pressione che i rivali sapranno metterle nell’intera stagione”, si legge sulla nota testata. Staremo a vedere.

Impostazioni privacy