Auto elettriche, arriva quella al sale: più pulita, più economica, è la prima in assoluto

E’ stata recentemente presentata un’automobile rivoluzionaria: si tratta di un veicolo alimentato con il sale ed estremamente economico.

Nell’attuale epoca tutti i paesi del mondo hanno la necessità di creare una tecnologia che sia sostenibile, ecologica e poco impattante sull’ambiente. Il cambiamento climatico sta infatti influenzando le scelte di tutti i leader della Terra, soprattutto nel settore energetico. Secondo le ultime ricerche, nel 2023 sono state rilasciate nell’atmosfera terrestre circa 41 miliardi di tonnellate di CO2. Quest’ultima proviene soprattutto dalle attività umane, come ad esempio le industrie, i gas inquinanti delle automobili, la deforestazione causata dall’uomo ecc.

nuova auto elettrica al sale
Auto elettrica al sale (foto ansa) – puntogar.it

Per questo motivo, molti ingegneri stanno cercando di creare dei veicoli sostenibili e a basso impatto ambientale. Un’azienda ha infatti presentato una vettura innovativa, la quale viene alimentata da una batteria al sale.

L’innovativa auto elettrica al sale

La casa automobilistica cinese JAC Group, che è stata fondata nel 1964 a Hefei, ha recentemente presentato il suo nuovo gioiello: la prima automobile elettrica dotata di una batteria agli ioni di sodio. Per la precisione, si tratta di una city car che sarà commercializzata agli inizi del 2024, e dovrebbe essere un restyling della Sehol E10X. Per migliorare l’aria delle città e la vita quotidiana di miliardi di cittadini, i maggiori produttori di auto hanno pertanto deciso di intraprendere la strada dell’elettrificazione. In altre parole, hanno iniziato a realizzare veicoli a zero emissioni, dotati di un motore elettrico e di una batteria sempre più capiente e ad alte prestazioni. Non mancano ovviamente i problemi, alcuni dei quali riguardano infatti l’autonomia dell’auto, lo smaltimento delle batterie, le prestazioni del motore e i tempi di ricarica.

nuova auto elettrica al sale
Sehol E10X (foto YouTube) – puntogar.it

L’azienda cinese ha quindi realizzato una vettura rivoluzionaria, che possa finalmente colmare alcune lacune. In modo particolare, il nuovo gioiello della JAC Group possiede una batteria agli ioni di sodio, anziché quella tradizionale agli ioni di litio. Quali sono allora le sue caratteristiche? Innanzitutto, è una batteria molto più economica e ad alte prestazioni, che lavora egregiamente anche a basse temperature. Ciò che sorprende maggiormente è il fatto che sia già disponibile a gennaio 2024, in particolar modo la si potrà trovare sulla nuova vettura elettrica del marchio di Hefei. Secondo le ultime indiscrezioni, questa rivoluzionaria batteria avrà una capacità di 25 kWh e un’autonomia di circa 250 km.

La densità energetica sarà invece piuttosto bassa: si parla intorno ai 120 Wh/kg. Quest’ultima è forse il suo unico difetto, poiché la rivale agli ioni di litio raggiunge i 250 Wh/kg. E non solo: durante i test le batterie agli ioni di sodio non hanno mai superato i 160 Wh/kg. I veicoli che hanno un’alta densità energetica riescono quindi ad immagazzinare più energia elettrica e, di conseguenza, hanno un’autonomia maggiore. Quali sono allora i vantaggi? Prima di tutto, il sodio è molto più abbondante sulla Terra rispetto al litio. Questa sua caratteristica lo rende ovviamente più economico, soprattutto perché non bisognerebbe comprarlo dai paesi rivali.

Impostazioni privacy