Auto elettrica, devi rifare i conti: con il freddo rimani a piedi

Il freddo invernale può creare grossi problemi alle auto elettriche: cosa succede quando la temperatura scende troppo.

Il mercato delle auto elettriche stenta a decollare, come si può vedere dai vari report pubblicati ogni mese che mettono in evidenza la difficoltà di questo settore. I consumatori sono frenati soprattutto dal costo di queste vetture, ancora troppo elevato, ma anche da altri particolari che fanno sorgere più di qualche dubbio. Ad esempio sono in molti a chiedere informazioni sull’effettiva durata della batteria, specialmente in caso di situazioni climatiche particolarmente sfavorevoli.

Auto elettrica, bisogna rifare i conti
Il freddo invernale può creare seri problemi alle auto elettriche – (Puntogar.it)

Cosa succede quando le temperature sono molto rigide? Come si comportano gli attuali accumulatori quando la colonnina di mercurio scende di parecchi gradi? L’ultima indagine di Recurrent Auto, che ha preso in esame circa 10.000 veicoli elettrici negli Stati Uniti, ha fatto chiarezza proprio su questo aspetto. Alcune auto elettriche riescono a mantenere una buona efficienza anche quando il freddo è particolarmente pungente; altre invece subiscono un netto calo in termini di autonomia.

Dando uno sguardo al grafico elaborato da Recurrent Auto viene fuori che l’auto elettrica che soffre maggiormente i mesi invernali è la Volkswagen ID.4, che arriva a perdere addirittura il 46% di autonomia in questo periodo dell’anno. Tutto il contrario per l’Audi e-tron, che invece regge molto bene il freddo e limita la perdita di autonomia al 16% rispetto a quella classica.

Rimani a piedi: il freddo fa soffrire le auto elettriche

Sempre stando al grafico di Recurrent Auto va un po’ peggio per le auto elettriche Tesla: le vetture Model Y, Model 3 e Model X perdono infatti il 24% di autonomia in inverno, mentre la Model S subisce un calo del 28%. La ricerca ha poi messo in evidenza le differenze con ciò che avviene nel mondo reale rispetto a quanto propagandato dai vari brand.

Auto elettriche, con il freddo si rimane a piedi
Le auto elettriche che soffrono di più l’inverno – (Puntogar.it)

In alcuni casi, infatti, le auto elettriche hanno una prestazione peggiore in inverno rispetto ai dati ufficiali dell’EPA, ovvero l’ente statunitense certificatore dei consumi delle auto vendute in USA. Altre, invece, fanno anche meglio rispetto all’autonomia EPA. Su questo fronte la Volkswagen si prende una piccola rivincita, dato che la sua e-Golf 2016-2017 è quella che garantisce la maggiore percorrenza invernale in termini di chilometri rispetto all’autonomia dichiarata (conserva l’88% dell’autonomia originale).

Ottimo risultato anche per la Hyundai Kona elettrica 2021-2022, che mantiene l’84% dell’autonomia originaria prevista dall’EPA. Male invece la Nissan Leaf 2015, che registra invece una riduzione del 42% rispetto all’autonomia dichiarata.

Impostazioni privacy