Attenzione allo spazio di frenata, ecco come si calcola: può essere vitale

Saper calcolare lo spazio di frenata, quindi la distanza di sicurezza dalle altre auto, può essere vitale. Inoltre, chi tampona ha sempre torto e deve pagare i danni

Sempre più spesso, quando ci si trova alla guida, si nota come pochi riescano a mantenere la distanza di sicurezza adeguata verso gli altri mezzi in circolazione. Questo atteggiamento, aggressivo e che spinge molti ad accelerare per non sentirsi troppo pressati alle proprie spalle, può causare dei bruttissimi incidenti, dovuti in special modo al mancato rispetto dello spazio di frenata.

Calcolare la distanza di sicurezza fra le auto
Distanza di sicurezza fra i veicoli in circolazione – Puntogar.it

Fondamentalmente, vi è un modo per poterlo calcolare nella maniera più semplice possibile e ciò può essere vitale, in taluni casi, quindi meglio saperlo fare. In questo articolo cercheremo di rendere chiaro quanto sia fondamentale saper mantenere una distanza di sicurezza adeguata dai veicoli antistanti e come poterla calcolare nella maniera più giusta possibile, anche se si predilige spesso semplificare il tutto con una formula semplicissima.

Per poter arrivare al miglior modo per poter approcciare l’argomento della distanza di sicurezza, saranno fondamentali tre principi base:

  1. lo spazio che viene percorso nel tempo di reazione, con il quale si intende quello spazio che intercorre fra la percezione del pericolo e l’inizio di una frenata;
  2. lo spazio definito di frenatura, ossia lo spazio percorso da quando la frenata inizia, fino all’arresto del veicolo;
  3. lo spazio totale d’arresto, ovvero lo spazio percorso dal tempo di reazione fino a quello dell’arresto.

Come calcolare il tutto

La formula per poter riuscire a capire quanta distanza si dovrà avere con un mezzo che circola di fronte a noi è la seguente: v²/2 a x µ, dato che fa comprendere anche quanto sia fondamentale il legame fra lo spazio di frenata fra asciutto e bagnato, il coefficiente d’attrito e la velocità del mezzo.

In che modo calcolare la distanza fra le auto
Calcolare la distanza di frenata fra i veicoli (Canva.com) – Puntogar.it

In pratica, con questo modo sarà possibile poter calcolare il rapporto tra il quadrato della velocità e il prodotto riguardante il rapporto tra il coefficiente di attrito e il doppio di una decelerazione in fase di frenata. 

In pratica, per poter calcolare lo spazio che è stato percorso in un secondo a una determinata velocità, sarà necessario convertire i chilometri percorsi in un’ora, ovvero km/h, in metri percorsi per secondo, m/s. Poi, si dovrà calcolare lo spazio di frenatura, il quale si quadruplica nel caso in cui la velocità raddoppi, per poi divenire di nove volte maggiore se invece si triplichi e sedici volte maggiore se, invece, si quadruplichi.

Per avere dei numeri generalizzati e più semplici, andiamo a fare un esempio in base al rapporto fra la velocità dei mezzi e i metri di distanza di sicurezza da mantenere:

  • 30 km/h, 9 metri circa;
  • 50 km/h, 14 metri circa;
  • 100 km/h, 28 metri circa;
  • 130 km/h, di 36 metri circa.
Impostazioni privacy