Allarme tra gli automobilisti in Italia: la notizia preoccupa, il motivo

Gli ultimi dati sul comportamento di alcuni automobilisti sulle strade italiane fa davvero preoccupare: cosa emerge dal report.

Anche nel 2023 il bilancio sulla sicurezza stradale ha fatto emergere un numero di incidenti e vittime ancora troppo elevato. Nonostante il grande impegno per cercare di ridurre il più possibile il rischio di schianti mortali molto resta ancora da fare. Proprio analizzando nel dettaglio i vari report viene fuori un particolare che non può non far riflettere. L’indagine condotta da Skuola.net e Autostrade per l’Italia lancia l’allarme sul comportamento alla guida dei più giovani.

Allarme tra gli automobilisti in Italia
In Italia troppi automobilisti indisciplinati: il report – Foto Canva (Puntogar.it)

Molto spesso, infatti, i conducenti che hanno la patente da pochi anni guidano con imprudenza e superficialità: questo approccio sfocia spesso in incidenti, talvolta letali. La ricerca “Non chiudere gli occhi“, che ha preso in esame 2.075 giovani under 25 (tra i 16 e i 24 anni, ndr) che guidano regolarmente un veicolo a due o quattro ruote, evidenzia con chiarezza una problematica molto seria.

Almeno un intervistato su cinque ha infatti ammesso di non essere concentrato mentre si trova al volante della propria vettura o in sella alla moto. Il 21% dei giovani intervistati ha poi confermato di essere rimasto coinvolto in un incidente a causa di comportamenti sbagliati, mentre quattro giovani su dieci hanno rivelato di essere andati molto vicini al sinistro stradale sempre a causa di comportamenti scorretti.

Allarme in Italia per i giovani alla guida: cosa è emerso

Tra le tante abitudini sbagliate dei più giovani c’è soprattutto il mancato rispetto dei limiti di velocità. Quasi 4 giovani intervistati su 10 ammettono infatti di superare sempre o spesso i limiti consentiti dalla legge. Ma non è tutto, perché spesso i più giovani si mettono alla guida di auto o moto non nelle migliori condizioni.

Giovani distratti alla guida: la notizia preoccupa
Troppi giovani automobilisti distratti alla guida: il rischio di incidenti è alto – Foto Canva (Puntogar.it)

Il 70% degli intervistati nell’indagine condotta da Skuola.net e Autostrade per l’Italia ha infatti ammesso di essersi messo alla guida almeno una volta con molto sonno o con una grande stanchezza. In più, un intervistato su sei rivela di aver guidato il proprio mezzo qualche volta sotto l’effetto di alcol e droghe (il 6% ammette invece di farlo piuttosto spesso). Circa quattro ragazzi su cinque accettano un passaggio in auto anche se il conducente non è in condizione di guidare, senza tenere conto del potenziale pericolo.

Infine, nella ricerca emerge che la distrazione principale per i più giovani alla guida è lo smartphone. Un intervistato su cinque dichiara di guardare spesso il telefono cellulare mentre è al volante e quattro giovani su dieci pubblicano foto e video o si lanciano in dirette social mentre sono alla guida.

Impostazioni privacy