Addio choc in Formula 1, rimosso con una telefonata

Incredibile notizia in F1, con l’addio che è avvenuto solo tramite una telefonata e il mondo delle corse è senza parole.

La F1 è una competizione ricchissima di grandi campioni e di piloti che anche nella passata stagione si sono messi in mostra per talento e classe. Max Verstappen però al momento sembra essere inarrivabile, sia per la straordinaria classe che lo contraddistingue che per la vettura con la quale si può mettere in evidenza.

Gunther Steiner Formula 1 Haas addio Natale
F1, clamoroso addio (Ansa – puntogar.it)

Il sogno dunque è quello di poter dare vita a una Formula 1 sempre più competitiva e soprattutto equilibrata. Con la rivoluzione del 2022 è diventato evidente a tutti come non ci siano più le classiche “scuderie materasso”, quelle monoposto che erano costrette alle ultime due posizioni sia in qualifica che in gara.

Una delle scuderie che ha dovuto subire quest’onta in passato è stata sicuramente la Haas. Il colosso americano infatti ha vissuto anni molto duri, con il 2021 che ha visto un tristissimo zero raccolto dai suoi piloti Nikita Mazepin e Mick Schumacher. Soprattutto nel 2022 qualcosa era cambiato e anche nel 2023 i punti non sono mancati.

Peccato però che nel finale di stagione alcune decisioni siano state parecchio difficili da comprendere, tanto è vero che la scuderia statunitense ha capito che era giunto il momento di prendere una decisione netta. Gunther Steiner, lo storico Team Principal della Haas deve fare i bagagli, con il suo licenziamento che ha avuto del clamoroso.

Steiner se ne va:” Comunicato al telefono dopo Natale”

Di solito il periodo delle feste è quello nel quale si è tutti più buoni, ma a quanto pare non è così per tutti. La Haas ha aspettato solo che terminasse il cenone della Viglia e i pranzi di Natale e di Santo Stefano per comunicare a Gunther Steiner che dopo dieci anni di duro lavoro era giunto il momento di dirsi addi.

Gunther Steiner Formula 1 Haas addio Natale
Gunther Steiner (Ansa – puntogar.it)

Una decisione che ha davvero del clamoroso, ma Steiner paga un altro ultimo posto in classifica costruttori, nonostante Magnussen e Hulkenberg abbiano smosso la classifica. A prendere il posto del Team Principal altoatesino ci penserà il giapponese Ayao Komatsu, con Steiner che però non ha voluto tacere riguardo a questo licenziamento.

Ne ha parlato infatti in occasione dell’Autosport International Show, anche se stando alle sue parole si tratta solo di un mancato rinnovo. “Sono stati dieci anni belli, ma anche molto difficili. Per il momento ho solo voglia di rilassarmi un po’ e poi ho molto da pulire in casa. Voglio stare con la mia famiglia e mia figlia che ora ha 14 anni e dunque è molto esigente, sembra più difficile gestire lei di un Team di F1″.

Non perde dunque mai il sorriso Gunther Steiner, un uomo che ha sicuramente dimostrato in questi anni di essere uno dei più competenti nel mondo delle corse. Alle volte però, quando i risultati non arrivano, è normale che le società cerchino di cambiare le carte in tavola con qualche stravolgimento. Probabilmente il 2024 sarà un anno sabbatico, ma non ci sono dubbi che saranno diverse le scuderie che sono pronte a tenerlo in considerazione per il futuro.

Impostazioni privacy