6 kW gratis ogni notte: come approfittarne subito a casa tua

Le auto elettriche si stanno migliorando sempre di più e ora anche la ricarica non sarà più un problema, almeno di notte.

Molte persone in tutta Italia sembrano essere ancora molto restie per quanto concerne l’acquisto di un veicolo a impatto zero, nonostante siano diversi gli aspetti chiaramente favorevoli. Uno degli aspetti che non convince molti clienti è il fatto che la ricarica delle vetture a impatto zero risulta essere troppo lento e anche molto costosa.

Ricarica auto elettrica notte 6 kW gratis
6 kW gratis con la ricarica di notte (Canva – puntogar.it)

Quest’ultima è una motivazione che fa parecchio sorridere, considerando infatti come l’acquisizione di energia elettrica è decisamente molto più conveniente rispetto al pieno di benzina o di gasolio. Questi carburanti però si fanno preferire soprattutto per quanto concerne la rapidità nell’operazione.

Ecco perché tante persone hanno deciso di installare, privatamente o con un contributo per il condominio, di una colonnina che permette così di ricaricare l’automobile di notte. In questo modo si dà la possibilità al guidatore di iniziare la giornata sempre con l’automobile con la batteria al massimo della propria durata, il che garantisce così di avere l’autonomia al massimo.

Inoltre utilizzare nella maggior parte dei casi la ricarica standard, permette anche di preservare sul lungo periodo le batterie. A quanto pare però ci sono dei miglioramenti e dei cambiamenti che faranno ancora più contenti coloro che hanno deciso di dare fiducia alla mobilità elettrica, con della potenza che sarà resa gratuita da ARERA.

Come funzione la sperimentazione ARERA? Ecco perché conviene

ARERA, ovvero Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, è un’associazione che permette di controllare il costo e le spese per la ricarica energetica del proprio veicolo a impatto zero. Da tempo ARERA ha deciso di dare il via alla sperimentazione, con la società che permetteva di avere in omaggio 6 kW nel momento in cui si fosse effettuata la ricarica di notte o nei festivi.

Ricarica auto elettrica notte 6 kW gratis ARERA
Stefano Besseghini, presidente ARERA (Ansa – puntogar.it)

Un incentivo dunque di grande valore per coloro che volevano così risparmiare dei soldi nel momento in cui effettuano una ricarica elettrica, con ARERA che ha chiesto tramite un questionario, da compilare entro il 31 dicembre 2023, se il cliente fosse disposto a continuare con questa iniziativa.

Sembra davvero assurdo, ma nonostante si tratti di un incentivo che permette di risparmiare dei soldi, anche se non moltissimi, per l’erogazione di energia nella propria auto elettrica, sono pochissimi coloro che hanno aderito all’iniziativa. Complessivamente si parla di numeri inferiori alle duemila adesioni, il che testimonia come purtroppo ARERA mostri ancora dei problemi nelle proprie ricariche.

Infatti molti clienti hanno riscontrato dei problemi negli impianti, oltre a una difficoltà nella verifica e nella gestione del GSE. Ora però la situazione è ben diversa rispetto al passato, tanto è vero che negli ultimi anni vi è stato un aumento delle wallbox di ben 400 mila nuove colonne. In questo modo la sperimentazione di ARERA diventa sempre più intrigante e dunque è probabile che si andrà al via a un nuovo incentivo anche per il biennio 2024-2025, con il risparmio di 6 kW che farà felici tutti i clienti.

Impostazioni privacy